BMW Italia collabora allo svolgimento dell’attività investigativa delle forze dell’ordine per contrastare i furti di componenti auto.

0
733

BMW Italia collabora – oggi e in passato – allo svolgimento e al successo dell’attività investigativa delle forze dell’ordine per contribuire a dare una risposta forte e concreta ai propri clienti colpiti dalle attività criminali volte al furto di componenti di auto di lusso.

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio disposta dal Questore di Milano con sistematici servizi finalizzati alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni di criminalità, nelle scorse settimane, gli agenti del Commissariato di P.S. Comasina della Questura di Milano hanno svolto attività investigative con il supporto di BMW Italia che hanno portato al fermo di tre uomini. I poliziotti hanno sorpreso i tre mentre avevano quasi terminato di caricare dei furgoni per poi partire per l’Europa Orientale. Nello specifico hanno rinvenuto decine di fari, volanti, computer di bordo e navigatori nascosti all’interno di un Minivan.

BMW ha già provveduto centralmente a inserire nei veicoli nuovi una serie di blocchi elettronici per i principali componenti oggetto di furto al fine di impedirne il riutilizzo. BMW Italia, inoltre ha sviluppato blocchi meccanici e dissuasori acustici in post montaggio disponibili presso la rete ufficiale BMW per i veicoli circolanti.

Al fianco di rimedi tecnici a bordo delle auto, BMW Italia continua a sentire il dovere di supportare le attività investigative delle forze dell’ordine e ad assistere i Clienti che sono state vittime dalle attività criminali con mobilità sostitutiva gratuita.fea